giovedì 5 marzo 2015

mai con le mani in mano



In questo periodo attraverso una fase un pochino confusa, saltello di progetto in progetto senza un filo conduttore, un senso, una necessità ( e quando mai tu segui questi schemi mi direte voi? ;-) però stavolta è che sono in fase di metabolizzazione-distacco-figlia-causa-partenza per studio, starà via 4 mesi in una città del southwest dell'Inghilterra e io non riesco molto bene a focalizzare a concentrarmi e quindi rincorro il guizzo del momento ...
Tipo fare una rosa di carta seguendo il tutorial della bravissima Lia Griffith






oppure uno scaldacollo veloce veloce fatto senza lavorare nulla ma solo facendo una matassa da un gomitolo di lana riccioluta che giaceva in uno scatolone in attesa di essere destinata a miglior vita ,chiusa da una embrasse in pannolenci decorata con delle rose in panno fatte con la nuova fustella per la big shot che mi sono regalata a Natale ( la fustella..la big ce l'ho da anni quando era il mio periodo SCRAPBOOKING!)




  


e saltando ai primi passi sulla strada del patchwork  . In Fiera a Roma comprai un attrezzino  da Emanuela Tonioni , che aiuta a recuperare tutti i ritagli di stoffa che andrebbero magari buttati e sprecati , realizzando dei quadrati di circa 7cm x 7 cm . Qesti poi potranno essere ancora uniti tra di loro per creare innumerevoli combinazioni
 


 


per ora ho cucito un cuscinetto che ho appeso ad una delle chiavi della vecchia credenza che abbiamo in cucina , in attesa di pensare a fare qualcosa di più impegnativo come un cuscino,un runner, una borsa... chissà, dipende sempre dall'ispirazione , dallo stato d'animo , dal tempo .... :-)


 

venerdì 20 febbraio 2015

Trousse a tout

Stavolta è toccato a 2 pochette/trousse/portatuttoquellochevolete che nella borsa di una donna ce n'è sempre bisogno vista la mole di materiale che spazia dal cellulare al portafogli ai mazzi di chiavi di casa da mezzo chilo alle chiavi dell'auto  ai trucchi ai fazzolettini passando per ago e filo in kit sia mai salti un bottone mentre siamo in giro  alle merendine di emergenza per i piccoli alle gomme da masticare fino anche ad un minikit di minicacciaviti preso alla Lidl  ... alcune pochette per raggruppare almeno con un certo criterio gli oggetti tipo le chiavi di casa con la penna biro o le gomme da masticare con i trucchi e ogni volta ne butti qualcuna perchè esce dal pacchetto e si impana nel rossetto che nel frattempo ha perduto il suo cappuccio. ..Ahahaha beh spero che voi abbiate dei criteri migliori dei miei per evitare   ogni volta di fare le "estrazioni del lotto"  !
Comunque ecco qua 2 trousse veloci veloci a fare  , poche cuciture e le stoffe giapponesi che da tempo  immemorabile giacevano nello scatolone sono nate  a   nuova vita!







 


 

 

mercoledì 18 febbraio 2015

Vola vola volaaaaa l'ape Maia!!


Beh  in realtà non è l'ape Mai ma l'apetta cicciotta di Tilda !

L'ho adorata appena l'ho vista sul libro e ieri pomeriggio invece che andare a guardare  i carri di Carnevale sfilare,  mi sono concessa qualche ora di relax totale , in beatissima solitudine a casa.  I figli all'università,  il marito in volo per lavoro , non mi è sembrato vero godermi casa mia in tuta con una teiera di bollente tea nero ai boccioli di rosa   e tutto l'armamentario per taglio e cucito sparso sul tavolo fratino del soggiorno !

Andare a vedere i carri??? Ma quando mai! Resistere stipata tra una folla infreddolita ed  esageratamente garrula e festante, tra  chili e chili di coriandoli sparati dall'alto dei carri nella migliore delle ipotesi, raccolti dai bimbi a manciate per terra   in quella peggiore,
che te li ritrovi  dappertutto pure nelle mutande almeno fino   a Pasqua? No no grazie ho passato l'età in cui i figli piccoli per sfoggiare le loro maschere  ci costringevano ad uscire   e ad accompagnarli per divertirsi con i loro amichetti o sfilare con la classe...

Adesso ci si dedica a i propri hobbies   se si riesce ad agguantare un discreto numero di ore libere :-)





 


 

Me ne è venuta in mente una dai colori più tenui e primaverili da usare come fuori porta, pero' Carnevale è passato , quando mi ricapiterà un beato e solitario pomeriggio??

 

lunedì 16 febbraio 2015

Di rosso e d'amore

dalla lettera ai Corinzi 13..... una bella descrizione di cosa sia l'Amore! il mio Valentine 2015 incorniciato :-)



 

 

 

martedì 10 febbraio 2015

Valentine 2015



Ogni anno dedico qualche crocetta alla festa più dolce dell'anno , una piccola "tradizione" che ho iniziato nel 2009 quando ricamai il primo soggetto a tema AMORE perfesteggiare un anno in più di vita con mio marito, non tanto per il San Valentino che ritengo sia l'ennesima trovata commerciale ma perche' l'ho intesa come piccola celebrazione personale di un rapporto che grazie a Dio con il passare degli anni si rafforza sempre più, si trasforma in un sentimento più profondo dove l'amore,il rispetto , la stima verso l'altro riescono sempre meglio ad arginare e superare i momenti di difficoltà che tutte le coppie hanno. Nessuno ha la ricetta per far funzionare le cose sempre  al 100% ma la ricetta per superare, capire, comprendere, fare un passo indietro , chiedere scusa , beh quella c'è ..per noi credenti è seguire la parola di DIO , un "manuale per l'uso" perfetto che non tralascia nemmeno un minuscolo dettaglio , meglio delle istruzioni dell'IKEA !




e quest'anno per ricordarMi che tutto va vissuto attraverso Lui , per celebrare l'amore ho scelto quella che in apparenza sembrerebbe una poesia mentre è la prima parte della 
" Lettera ai Corinti 13 "   




Volevo ricamarla tutta ma la scelta del colore rosso non la rendeva adatta alla mia camera da letto che è tutta nei toni del bianco e del celeste polvere pallidissimo  quindi per ora mi sono limitata ai primi versi che incornicerò di ROSSO e appenderò sulla parete dei "Valentine" as usual....
Mi riservo di ricamarla tutta invece in bianco o in blu su tela di lino ecrù per la versione camera da letto....